Ti trovi qui: Home » News ed eventi

I geologi Unimore monitorano il territorio di Malta

Da anni il territorio maltese è oggetto di studio da parte dei geologi del Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche di Unimore, specialmente in questi mesi nei quali l'isola è centro dell’attenzione dei media mondiali per una serie di eventi che hanno colpito la morfologia del suo territorio.

Il gruppo guidato dal prof. Mauro Soldati attivo nell’ambito del programma EUR-OPA Major Hazards Agreement del Consiglio d'Europa, in collaborazione con il CNR di Padova e l’Università di Malta, è impegnato in attività di monitoraggio del territorio, specialmente dopo il clamoroso crollo del simbolo maltese Azure Window, una formazione rocciosa che appariva come una finestra sul Mediterraneo e, più recentemente, dopo un nuovo allarme per il timore che una frana possa colpire il più importante parco di divertimenti dell'isola (già set del film ‘Popeye’ diretto da Robin Williams), anch’esso mecca del turismo.

Il lavoro del team Unimore, più volte citato dai media maltesi tra cui il Times of Malta, prima testata giornalistica del Paese, ha recentemente smentito i timori diffusisi (in particolare attraverso i social) che la frattura presente in una formazione rocciosa al di sopra del parco divertimenti, possa rappresentare un pericolo per la struttura turistica.

"L’ampia frattura che caratterizza i calcari corallini posti al di sopra del ‘Popeye Village’, monitorata dal nostro gruppo di ricerca da una decina di anni, mostra spostamenti molto limitati e non costituisce di per sé un pericolo per la struttura turistica. Era peraltro già stata tracciata in carte topografiche dell'inizio del XX secolo – ha dichiarato il prof. Unimore Mauro Soldati al Times of Malta - ed è probabile che risalga a centinaia di anni fa, se non millenni".

Pubblicato da Magazine Unimore.