Ti trovi qui: Home » News ed eventi

Consegnati due premi di laurea sponsorizzati dalla famiglia Berselli-Foroni

Due ex studenti Unimore premiano due neolaureati nella magistrale in Scienze Chimiche più meritevoli. Nicola Cavallini e Cecilia Targa hanno ricevuto giovedì 21 luglio due premi del valore di 2.500,00 euro ciascuno messi in palio dalla famiglia Berselli-Foroni

Nella foto, da sinistra: Monica Saladini, Cecilia Targa, Nicola Cavallini e la famiglia Berselli-Foroni

Due premi del valore di 2.500,00 euro ciascuno destinati ai giovani laureati più meritevoli del corso di laurea magistrale in Scienze Chimiche di Unimore per sostenere il loro ingresso nel mondo del lavoro. A metterli in campo è stata la famiglia Berselli-Foroni, marito e moglie entrambi laureati in chimica presso l’Ateneo emiliano. A riceverli giovedì 21 luglio sono stati i neolaureati Nicola Cavallini e Cecilia Targa, due studenti che si sono distinti non solo per i risultati conseguiti durante il percorso di studio (laureati in corso rispettivamente con il punteggio di 110 e 110 e lode), ma anche per aver svolto la propria tesi all’estero nell’ambito del progetto Erasmus.

“Abbiamo molto apprezzato la proposta dei signori Berselli e Foroni di istituire due premi di laurea per i laureati magistrali in Scienze Chimiche – commenta il Direttore del Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche prof.ssa Monica Saladini - per dare un concreto aiuto a due giovani che si sono distinti nel loro percorso di studi e che stanno per dare il via a una nuova fase della loro vita in cui dovranno mettersi in gioco per raggiungere più importanti obiettivi professionali.”

Nicola Cavallini si è laureato con una tesi di laurea, risultato del periodo di studio presso l’Università di Copenhagen (Danimarca), sulla caratterizzazione chimica della birra attraverso l’utilizzo di diverse tecniche spettroscopiche. La tesi di Cecilia Targa ha permesso invece di fare un passo avanti nella comprensione delle proprietà di assorbimento e emissione della luce di materiali utilizzati nell’ambito tecnologico, ad esempio per la realizzazione di schermi supersottili, curvi o piatti per televisioni o computer.