Ti trovi qui: Home » Didattica » Corso di laurea in old Chimica » Risultati di apprendimento

Risultati di apprendimento Corso di Laurea in CHIMICA (D.M. 270/04)

Conoscenza e capacità di comprensione

1) Scienze di base di area FIS – MAT - ( MATEMATICA I, MATEMATICA II, FISICA I) - Conoscere e comprendere i principali concetti dell'analisi matematica relativi alle funzioni, al calcolo differenziale ed integrale, le equazioni differenziali, i principali concetti dell'algebra lineare e della geometria euclidea. - Conoscere e comprendere i principali concetti della fisica classica, la statica, la dinamica e le leggi del moto 2) Scienze di Base di area Chimica - (CHIMICA GENERALE ed INORGANICA, CHIMICA ORGANICA I) - Conoscere e comprendere la struttura chimica di sistemi semplici a livello atomico e molecolare; - Conoscere e comprendere i fattori che influenzano le reazioni chimiche; - Conoscere e comprendere la reattività di sistemi gassosi ed in soluzione; - Conoscere e comprendere le leggi fondamentali della stechiometria, necessarie per analizzare gli aspetti quantitativi delle reazioni chimiche; - Conoscere e comprendere le reazioni di sintesi di sostanze organiche ed inorganiche, e di materiali semplici. 3) Discipline caratterizzanti di area Chimica - (CHIMICA ANALITICA. I, CHIMICA ANALITICA II, CHIMICA FISICA I, CHIMICA FISICA II, CHIMICA INORGANICA I, CHIMICA ORGANICA II) - Conoscere le proprietà chimico-fisiche fondamentali, e la loro determinazione, - Conoscere gli aspetti teorici delle metodologie sperimentali per la determinazione delle proprietà e della struttura delle sostanze e dei composti, - Conoscere e comprendere le modalità per la misura delle proprietà e per l'espressione dei risultati, - Conoscere le principali metodologie di analisi qualitativa e quantitativa per la refertazione di matrici complesse, - Conoscere e comprendere le relazioni proprietà - composizione - struttura; - Conoscere e comprendere le trasformazioni chimiche allo stato solido, liquido e gassoso, compresi gli scambi d'energia coinvolti, 4) Discipline Affini e Integrative - (INFORMATICA, FISICA II, CHIMICA BIOLOGICA, CHIMICA AMBIENTALE) - Conoscere e comprendere i principali concetti dell’elettromagnetismo, le leggi di Maxwell. - Conoscere e comprendere i fondamenti dell'informatica, per l’uso corretto degli strumenti più comuni e diffusi per l’elaborazione dei dati. - Conoscere i principali concetti della ricerca operativa via banche dati precostituite, relativi alla ricerca bibliografica, per problemi decisionali e l’ottimizzazione di operazioni di laboratorio virtuale o sperimentale. - Conoscere e comprendere i principali processi biochimici alla base dei processi vitali. - Conoscere e comprendere le interazioni di sostanze e materiali con l'ambiente, i processi chimici nei diversi comparti ambientali, ed i principali fenomeni di inquinamento.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

1) Scienze di base di area FIS – MAT - ( MATEMATICA I, MATEMATICA II, FISICA I) - Sapere affrontare e risolvere problemi matematici utilizzando le tecniche dell'Analisi Matematica, trattando in particolare le funzioni di una o più variabili reali (studi di funzione, calcolo di massimi e minimi, valutazione di integrali, risoluzione di equazioni differenziali e calcolo di potenziali). - Sapere risolvere problemi di algebra lineare, sia mediante il puro approccio geometrico che quello dell'analisi numerica. - Sapere applicare le equazioni fondamentali della statica, della dinamica e le leggi del moto ai sistemi reali anche multicorpi. - Sapere applicare le equazioni fondamentali dell’ottica newtoniana per la risoluzione di problemi semplici. 2) Scienze di Base di area Chimica - (CHIMICA GENERALE ed INORGANICA, CHIMICA ORGANICA I) - Sa descrivere in termini semplici la struttura atomica e molecolare delle sostanze, applicando le leggi fondamentali di combinazione degli atomi, - Sa descrivere in termini semplici i principali fenomeni chimici di base; - sa risolvere problemi stechiometrici, - Sa realizzare sintesi semplici di sostanze chimiche e materiali, - Sa misurare alcune proprietà chimico-fisiche fondamentali, - Sa descrivere gli effetti delle trasformazioni chimiche della materia, - sa redigere una relazione scritta relativa ad un’esercitazione svolta in laboratorio, - sa classificare le sostanze ed i materiali di scarto, solventi esausti, residui di lavorazione, ecc. Lo studente acquisisce le conoscenze descritte, le abilità e le capacità di applicarle tramite lezioni frontali, esercitazioni alfa-numeriche, esperienze pratiche di laboratorio e la stesura di relazioni scritte relative a quest’ultime. La verifica delle conoscenze e delle capacità conseguite è attuata mediante un esame orale, integrato da una prova scritta di stechiometria (per Chimica Generale ed Inorganica), od argomenti inerenti la chimica dei composti del Carbonio (per Chimica Organica I), e da relazioni scritte sulle attività pratiche di laboratorio. 3) Discipline caratterizzanti di area Chimica - (CHIMICA ANALITICA. I, CHIMICA ANALITICA II, CHIMICA FISICA I, CHIMICA FISICA II, CHIMICA INORGANICA I, CHIMICA ORGANICA II) - sapere applicare le metodologie operative per la determinazione sperimentale delle proprietà estensive ed intensive più comuni dei sistemi reali, compresi i trasferimenti d'energia, - sapere applicare le leggi e le equazioni fondamentali per determinare le relazioni proprietà-composizione, - sapere applicare e individuare le relazioni tra proprietà chimico-fisiche sperimentali e calcolate, e composizione chimica; - sapere eseguire correttamente il calcolo delle proprietà fondamentali in relazione alla composizione di una sostanza pura, o di una miscela, - sapere redigere il report di prova in modo chiaro e linguisticamente corretto, - è capace di lavorare in gruppo, anche interdisciplinare, e di operare con senso di responsabilità; - ha capacità di project-work in ambiti operativi semplici. 4) Discipline Affini e Integrative - (INFORMATICA, FISICA II, CHIMICA BIOLOGICA, CHIMICA AMBIENTALE) - Sapere applicare i fondamenti dell'elettromagnetismo classico, sino alle equazioni di Maxwell, per la corretta interpretazione delle fenomenologie di interesse per le scienze chimiche integrate. - Saper utilizzare strumenti bibliografici ed informatici; - sapere utilizzare gli strumenti metodologici di base per investigare i processi e le trasformazioni delle biomolecole nei sistemi viventi. La verifica complessiva dell'acquisizione delle conoscenze e delle capacità di comprensione interdisciplinari si realizza mediante il superamento degli esami degli insegnamenti comuni e degli insegnamenti caratterizzanti opzionali inseriti nei piani di studio individuali.

Autonomia di giudizio

Ai futuri laureati in Chimica viene richiesta la capacità di raccogliere ed interpretare dati ed informazioni di contesto, dimostrando di possedere capacità di elaborazione personale mediante espressione di giudizi obiettivi ed oggettivi, ricavati in modo autonomo. Inoltre, viene richiesta la capacità di comprendere l'impatto delle soluzioni proposte ai problemi analizzati, anche in riferimento alle ricadute nel contesto socio-economico e chimico-fisico-ambientale. Pertanto, lo studente del CdS di Chimica ha la capacità di confrontare e discutere i risultati sperimentali ottenuti da metodologie di prova e misure diverse, è in grado di redigere appropriate relazioni conclusive ed esporle oralmente. Ha la capacità di reperire e valutare fonti di informazioni, banche dati, e letteratura chimica in generale. La verifica di acquisizione dell'autonomia ed obiettività di giudizio si realizza mediante: - la valutazione degli insegnamenti del piano di studio individuale, - la valutazione del grado di autonomia e di capacità di lavorare in gruppo durante l'attività assegnata per la preparazione della prova finale.

Abilità comunicative

Al futuro laureato in Chimica viene richiesta capacità di comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni ad operatori specialisti ed altre figure. Inoltre deve saper veicolare i risultati delle sue attività in forma scritta ed orale, in modo razionale, nella propria lingua ed in inglese nell'ambito delle attività e dei rapporti professionali. E' capace di interagire con altre persone, di collaborare e di adattarsi ad ambiti di lavoro e tematiche diversificate. La verifica dell'acquisizione di abilità comunicative, sia in forma scritta che orale, si realizza mediante accertamento delle prove d'esame per i singoli insegnamenti, la valutazione degli elaborati relativi alle attività di laboratorio, e dell'elaborato redatto per la prova finale, esposto e discusso oralmente con la commissione di laurea. Per quanto riguarda le abilità comunicative in inglese, l'idoneità di base prevista dal Quadro Comune Europeo di Riferimento, è resa accessibile mediante erogazione del corso base da 3 CFU. Ulteriori abilità relazionali possono essere acquisite in forma autonoma da parte degli studenti, con modalità diverse, potendo fruire dei servizi erogati dal Centro Linguistico di Ateneo (CLA), o per fruizione dei Programmi di Internazionalizzazione (Erasmus, ecc.) e mobilità studentesca.

Capacità di apprendimento

I laureati avranno sviluppato abilità di apprendimento che permettono di continuare gli studi in una laurea magistrale, o in un master di I livello. L’acquisizione di queste abilità verrà accertata nell’ambito dei singoli insegnamenti, poiché allo studente può essere richiesto di approfondire autonomamente alcune conoscenze relative ad argomenti di interesse per l’insegnamento medesimo. La capacità di apprendimento sarà valutata mediante analisi della carriera dello studente relativamente alle votazioni conseguite negli esami di profitto, al tempo intercorso tra la frequenza dell'insegnamento ed il superamento della prova medesima, e mediante valutazione della capacità di auto-apprendimento maturata durante lo svolgimento dell'attività relativa alla prova finale.