Ti trovi qui: Home » Didattica » Insegnamento: Fisica I

Insegnamento: Fisica I (Offerta Formativa a.a. 2015/2016)

Corso di studio: CHIMICA (D.M. 270/04)

CFU9
Moduli

Modulo: FISICA I
TAF: Base; SSD: FIS/02; Ambito: Discipline Matematiche, informatiche e fisiche
Docenti: Giorgio SANTORO

Dolly Accedi ai dati dell'insegnamento su Dolly
Propedeuticità obbligatorie
Modalità di accertamento del profitto Orale
Modalità di valutazione Voto
Esse3 Accedi ai dati dell'insegnamento su Esse3
Lingua di insegnamento

Italiano

Partizionamento studenti

Nessun partizionamento

Obiettivi

Conoscenza e capacità di comprensione:
Al termine del corso lo studente avrà la capacità di analizzare semplici situazioni fisiche relative alla meccanica del punto e dei corpi estesi.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
Al termine del corso lo studente avrà sviluppato la capacità di impostare strategie di soluzione dei problemi scegliendo il formalismo piu' adatto.
Autonomia di giudizio:
Al termine del corso lo studente avrà sviluppato la capacità di individuare autonomamente le strategie risolutive di problemi fisici anche in ambiti non esplicitamente trattati nel corso.
Abilità comunicative:
Al termine del corso lo studente avrà sviluppato la capacità di relazionare relativamente usando un linguaggio specialistico adeguato.
Capacità di apprendimento:
Al termine del corso lo studente avrà sviluppato la capacità di analisi dei problemi di fisica che si riscontrano in ambiti disciplinari non fisici e la messa in opera di opportune strategie risolutive.

Prerequisiti

Nessuno

Contenuti

Il sistema internazionale
Campi scalari e vettoriali
Moto in una, due e tre dimensioni
Moto Rettilineo Uniforme
Moto Rettilineo Uniformemente Accelerato
Traiettoria
Velocita` vettoriale
Accellerazione centripeta e tangenziale
Moto Circolare
Moto Armonico
Moto Parabolico
Forza e Leggi di Newton
Applicazione delle leggi di Newton al moto di particelle libere e vincolate
Reazione vincolare di appoggio e Tensione dei fili
Forza di Attrito
Lavoro delle Forze
Energia Cinetica e Teorema delle forze vive
Forze Conservative
Forza Peso
Forza Elastica
Energia Potenziale
Energia Meccanica
Teorema di conservazione dell'energia meccanica
Quantita` di moto
Conservazione della quantita` di moto
Urti binari centrali
Sistemi di particelle
Centro di Massa
Teorema di conservazione della quantita' di moto
Dinamica dei Moti Rotatori
Momento di una forza e Momento Angolare
Momento d'inerzia
Dinamica di rotazione dei corpi vincolati ad un asse
Onde
Onde Elastiche, Piane, Sferiche e Monocromatiche
Interferenza e Diffrazione
Ottica Geometrica
La Gravitazione
Forza e Potenziale gravitazionale
Moto dei pianeti
Velocita` di fuga
Statica dei Fluidi
Fluidi ideali
Densita` e pressione
Principio di Pascal
Legge di Stevino
Dinamica dei Fluidi
Moto laminare e turbolento
Equazione di Bernouilli con applicazioni
Fluidi viscosi
Legge di Poisseille
La verifica del profitto avverrà tramite esame scritto e orale.
orario di ricevimento : mercoledi' e giovedi' 15-17 oppure su appuntamento richiesto via e-mail

Metodi didattici

Lezioni partecipate per lo sviluppo della parte teorica. Esercizi numerici guidati sulla Meccanica. Attività di laboratorio guidata per la parte di ottica geometrica. orario di ricevimento : mercoledi' e giovedi' 15-17 oppure su appuntamento richiesto via e-mail

Verifica dell'apprendimento

La verifica del profitto avverrà tramite esame che consiste in una prova scritta e una prova orale. Modalità per studenti lavoratori: gli studenti lavoratori che non possono frequentare le lezioni devono comunicarlo al docente e possono studiare gli argomenti sui libri di testo consigliati.

Risultati attesi

Conoscenza e capacità di comprensione: Tramite le lezioni in aula e il materiale didattico eventualmente fornito al termine del corso lo studente avrà le conoscenze di base della della teoria della meccanica e dell'ottica geometrica. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Tramite le esercitazioni numeriche effettuate in aula al termine del corso lo studente sarà in grado di applicare queste conoscenze a problemi di fisica che convolgono i contenuti citati Autonomia di giudizio: Grazie alla varietà di esempi forniti al termine del corso lo studente sarà in grado di riconoscere in modo autonomo gli approcci descrittivi e i metodi di calcolo appropriati ai diversi tipi di problemi di fisica classica. Abilità comunicative: Grazie alle discussioni con il docente e il colloquio finale al termine del corso lo studente sarà in grado di relazionare oralmente sugli argomenti presentati nel corso con un linguaggio tecnico e formalismo appropiati. Capacità di apprendimento: Lo studio permetterà lo sviluppo di abilità di apprendimento autonomo e di approfondimento di argomenti collaterali a quelli presentati nel corso.

Testi

Resnik, Halliday, Krane, Fisica 1, CEA Milano, 2007
qualunque altro libro di Fisica Generale 1 ad uso universitario

Docenti

Giorgio SANTORO