PIANO NAZIONALE LAUREE SCIENTIFICHE 2010/12 - Area Scienze Chimiche

Orientamento degli Studenti e Formazione degli Insegnanti per l’Area Chimica - Facoltą di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Il Piano nazionale Lauree Scientifiche per biennio 2010/11 - 2011/12 (scarica le LINEE GUIDA) costituisce la prosecuzione del precedente Progetto Lauree Scientifiche.
Esso ha finalitą di orientamento alla scelta dei corsi di laurea scientifici e di formazione degli insegnanti di scienze, che si collegano alla necessitą di rivedere i contenuti e le metodologie dell’insegnamento-apprendimento delle discipline scientifiche in tutti i gradi della scuola, anche tenendo conto delle nuove indicazioni nazionali per il primo e secondo ciclo.

Le attivitą previste nell'ambito del Piano nazionale Lauree Scientifiche si articolano in

- Laboratori PLS: attivitą non episodiche , che richiedono una serie di incontri, per un totale di almeno 16-20 ore di lavoro degli studenti con la presenza e l’intervento dei docenti, alla cui progettazione e realizzazione collaborano docenti della scuola e dell’universitą. Un laboratorio PLS puņ essere curriculare, ossia svolto nell’ambito del curriculum e dell’orario scolastico, oppure extra-curriculare, oppure misto.
Sono individuate tre tipologie di laboratorio PLS

  • Laboratori che avvicinano alle discipline scientifiche e sviluppano le vocazioni
  • Laboratori di autovalutazione per il miglioramento della preparazione richiesta dai corsi di laurea scientifici
  • Laboratori di approfondimento I laboratori PLS prevedono la valutazione di come gli studenti svolgono le attivitą e raggiungono gli obiettivi.

Gli studenti e i docenti che avranno partecipato con una valutazione positiva ai laboratori PLS riceveranno una certificazione delle competenze acquisite.
La certificazione delle attivitą e degli apprendimenti degli studenti potrą essere riconosciuta dagli Istituti scolastici e dai corsi di laurea in termini di crediti formativi. La certificazione delle attivitą e delle competenze degli insegnanti, potrą essere riconosciuta per l’attribuzione di funzioni di coordinamento e gestione di progetti, di gruppi di ricerca e di attivitą di formazione degli insegnanti.
Inoltre potrą essere capitalizzata e utilizzata come credito formativo in corsi di perfezionamento o master universitari.

- Moduli di formazione e corsi di perfezionamento per gli insegnanti
- Stages formativi
- Seminari e conferenze
- Visite presso le strutture universitarie e/o aziende
- Produzione di materiale didattico (schede di esperimenti e di attivitą, kit per la realizzazione di esperimenti e laboratori; software).

[Ultimo aggiornamento: 29/08/2017 12:20:30]



PLS 2010/11 e 2011/12 - Attivitą proposte Area Scienze Chimiche

Attivitą proposte per il biennio 2010/11 - 2011/12 dall'Universitą di Modena e Reggio Emilia nell'ambito del Piano nazionale Lauree Scientifiche
Orientamento degli Studenti e Formazione degli Insegnanti per l’Area Chimica


Il Dipartimento di Chimica dell’Universitą di Modena e Reggio Emilia propone per il biennio 2010/11 - 2011/12 le seguenti attivitą

LABORATORIO di CHIMICA per STUDENTI delle SCUOLE SECONDARIE
(Tipologia di attivitą: Laboratorio PLS di orientamento per le discipline scientifiche e di formazione degli insegnanti di materie scientifiche, referente Gianantonio Battistuzzi ).
L' attivitą prevede cicli di esperienze didattiche (da 4 a 6) tenute presso i laboratori di chimica delle scuole coinvolte nel progetto (quando possibile) e presso i laboratori didattici del Dipartimento di Chimica dell'Universitą di Modena e Reggio Emilia, sotto la supervisione di docenti universitari e dei docenti di chimica dell'Istituto scolastico. Tali attivitą saranno svolte sia all'interno della normale attivitą curricolare degli studenti, coinvolgendo interi gruppi-classe, che al di fuori di questa, coinvolgendo gli studenti su base volontaria Nell'ambito di tale attivitą, potranno anche essere organizzate visite ai laboratori di ricerca universitari. Tale attivitą potrą essere svolta nel corso di un singolo anno scolastico, oppure essere suddivisa fra il secondo quadrimestre di un anno scolastico ed il primo di quello successivo.
Impegno previsto: da 4 a 6 esperienze didattiche, della durata di 3 - 4 ore ciascuna, per un totale di 16 - 24 ore, suddivise in - 1 - 2 esperienze didattiche da tenere presso i laboratori di chimica delle scuole coinvolte nel progetto all'interno della normale attivitą curricolare degli studenti, coinvolgendo interi gruppi-classe; - 3 - 4 esperienze didattiche da tenere presso i laboratori didattici del Dipartimento di Chimica dell'Universitą ed eventualmente i laboratori di chimica delle scuole, al di fuori della normale attivitą curricolare degli studenti (orario extrascolastico), coinvolgendo gli studenti su base volontaria.
La ricaduta formativa delle attivitą svolte verrą valutata tramite l'analisi delle risposte date dagli studenti a questionari, riguardanti gli aspetti qualitativi e quantitativi delle esperienze svolte, che potranno essere distribuiti di volta in volta durante lo svolgimento delle esperienze di laboratorio oppure al termine dell'intera attivitą.
Il gradimento nei confronti dell'attivitą da parte dei partecipanti sarą valutato tramite l'analisi delle risposte date a questionari distribuiti agli studenti e agli insegnanti coinvolti nel progetto.

LABORATORIO DIDATTICO di PREPARAZIONE ai GIOCHI della CHIMICA
(Tipologia di attivitą: Laboratorio PLS di approfondimento, referenti Gianantonio Battistuzzi e Rossana Zanoli ).
L' attivitą consiste in un ciclo di esercitazioni (da 4 a 6) volte alla preparazione ai “Giochi della Chimica”, che sono organizzati annualmente dalla Societą Chimica Italiana con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Universitą e della Ricerca. Tali esercitazioni sono tenuti al di fuori della normale attivitą curricolare degli studenti (orario extrascolastico) presso il Dipartimento di Chimica dell'Universitą di Modena e Reggio Emilia da docenti universitari, in collaborazione con gli insegnanti di chimica delle scuole secondarie di secondo grado, nel periodo marzo-maggio. Ad essi partecipano, su base volontaria, studenti di scuole differenti, appartenenti alla classe di gara B dei “Giochi della Chimica”, riservata a studenti frequentanti il triennio delle scuole non specialistiche in chimica. Nel corso di tali incontri saranno affrontati e approfonditi argomenti specifici, individuati in collaborazione con gli insegnanti di chimica delle scuole secondarie. Impegno previsto: da 4 a 6 laboratori didattici, della durata di 3 ore ciascuno, per un totale di 12 - 18 ore.
La ricaduta formativa delle attivitą svolte verrą valutata tramite l'analisi delle risposte date dagli studenti ai questionari dei “Giochi della Chimica”.
Il gradimento nei confronti dell'attivitą da parte dei partecipanti sarą valutato tramite l'analisi delle risposte date a questionari distribuiti agli studenti e agli insegnanti coinvolti nel progetto.

SCUOLE di CHIMICA di BASE
(Tipologia di attivitą: Laboratorio di orientamento per le discipline scientifiche e di formazione degli insegnanti di materie scientifiche, referenti Gianantonio Battistuzzi e Gianluca Malavasi )
Sono un' evoluzione degli stages formativi che hanno costituito parte integrante delle attivitą svolte dall'Unitą di Modena nell'ambito delle precenti edizioni del PLS. Le “Scuole di chimica di base” hanno una durata di una o due settimane e prevedono un impegno intensivo da parte degli studenti, i quali affrontano cicli esperienze didattiche (da 5 a 10, a seconda della durata della Scuola), tenute presso i laboratori didattici del Dipartimento di Chimica dell'Universitą di Modena e Reggio Emilia, sotto la supervisione di tutors universitari, le quali saranno integrate da visite a laboratori di ricerca ed eventualmente da seminari divulgativi. Le “Scuole di chimica di base” si terranno in gennaio-febbraio e maggio-giugno e non richiedono conoscenze chimiche approfondite.
Impegno previsto: 5 o 10 esperienze didattiche (a seconda che la Scuola duri una o due settimane) della durata di 3 - 4 ore ciascuna, integrate da altrettante visite a laboratori di ricerca, per un totale di 30 (1 settimana) - 60 ore (2 settimane).
La ricaduta formativa delle attivitą svolte verrą valutata tramite l'analisi delle risposte date dagli studenti a questionari, riguardanti gli aspetti qualitativi e quantitativi delle esperienze svolte, che potranno essere distribuiti di volta in volta durante lo svolgimento delle esperienze di laboratorio oppure al termine dell'intera attivitą.
Il gradimento nei confronti dell'attivitą da parte dei partecipanti sarą valutato tramite l'analisi delle risposte date a questionari distribuiti agli studenti e agli insegnanti coinvolti nel progetto.

SCUOLE AVANZATE di CHIMICA
(Tipologia di attivitą: Stages Formativi, referenti Gianantonio Battistuzzi e Gianluca Malavasi )
Sono un' evoluzione degli stages formativi che hanno costituito parte integrante delle attivitą svolte dall'Unitą di Modena nell'ambito delle precenti edizioni del PLS. Esse sono rivolte agli studenti motivati , capaci, e in possesso di buone conoscenze chimiche, che desiderano approfondire la propria conoscenza della chimica, al di lą degli aspetti trattati nel corso delle attivitą curricolari. Le “Scuole avanzate di chimica” sono di tipo intensivo e hanno una durata di due settimane. Nel corso di tale attivitą, ogni studente sarą affidato ad un tutor universitario, individuato fra i ricercatori afferenti al Dipartimento di Chimica dell'Universitą di Modena e Reggio Emilia, e parteciperą direttamente alle attivitą che si svolgono nei laboratori di ricerca.
Impegno : le “Scuole avanzate di chimica” si svolgeranno nei periodi gennaio-febbraio e maggio-giugno e prevedono un impegno a tempo pieno da parte degli studenti partecipanti. Impegno previsto: 60 - 70 ore.
La ricaduta formativa delle attivitą svolte verrą valutata tramite una relazione individuale (“tesina”) preparata da ciascun tudente, nella quale sono discussi gli aspetti teorico-pratici dell'attivitą svolta.
Il gradimento nei confronti dell'attivitą da parte dei partecipanti sarą valutato tramite l'analisi delle risposte date a questionari distribuiti agli studenti e agli insegnanti coinvolti nel progetto.

SEMINARI e CONFERENZE
(referente Gianantonio Battistuzzi )
Tenuti da docenti e ricercatori universitari presso le Scuole Secondarie di secondo grado, rivolti agli studenti dal 1° al 5° anno, nei quali sono affrontati alcuni degli aspetti pił moderni ed interessanti della chimica:

  • "Green Chemistry": un nuovo approccio alla chimica.
  • Droga e doping: cattivo uso della chimica.
  • I profumi.
  • Origine dell'Universo ed origine degli elementi.
  • La chimica e le nuove frontiere dei materiali.
  • CSI: Chimica Scienza Investigativa
  • La chimica del colore
  • Esplorazione scientifica del pianeta acqua.
  • La chimica per i beni culturali.

Sono inoltre proposti due percorsi tematici , costituti da tre seminari ciascuno, che possono essere tenuti anche singolarmente

  • Percorso tematico 1: La chimica e i sistemi biologici. Le strutture della vita. I metalli in medicina. L' energia nei esseri viventi: fotosintesi e respirazione viste da un chimico
  • Percorso tematico 2: Le Nanotecnologie. Le nanotecnologie: cosa sono e perché cambieranno il mondo.  Nanomateriali: dispositivi e macchine a livello molecolare.  Nano-BioElettronica: ai confini fra biochimica, chimica e fisica.

VISITE GUIDATE ai Laboratori del Dipartimento di Chimica dell'Universitą di Modena e Reggio Emilia (referenti Gianantonio Battistuzzi e Gianluca Malavasi ).
Si svolgono sotto la guida di docenti e ricercatori universitari , coinvolgendo interi gruppi-classe o gruppi di studenti provenienti da classi differenti. Nel corso di tali visite, che possono essere effettuate sia in orario curricolare che extra-curricolare, gli studenti partecipano a esperienze didattiche di laboratorio della durata di 3 - 4 ore e/o a seminari divulgativi. Questo tipo di iniziativa č concepita per quegli istituti scolastici che, pur essendo interessati al Piano Lauree Scientifiche - area Chimica, desiderano proporre ai propri studenti un'attivitą meno impegnativa rispetto ad un Laboratorio sperimentale di chimica o ad una Scuola di chimica, di base o avanzata. ma che garantisca comunque una buona ricaduta didattica.
Impegno previsto: 2 esperienze o 1 esperienza + 1 seminario per un totale di 6 - 8 ore.
La ricaduta formativa delle attivitą svolte verrą valutata tramite l'analisi delle risposte date dagli studenti a questionari, riguardanti gli aspetti qualitativi e quantitativi delle esperienze svolte.
Il gradimento nei confronti dell'attivitą da parte dei partecipanti sarą valutato tramite l'analisi delle risposte date a questionari distribuiti agli studenti e agli insegnanti coinvolti nell'attivitą.

CORSI DI AGGIORNAMENTO rivolti agli insegnanti di scienze e di chimica delle Scuole Secondarie di Secondo grado dal titolo “Nuovi argomenti e nuovi metodi didattici nell'insegnamento della Chimica” (referenti Rossana Zanoli e Gianantonio Battistuzzi ). Il corso, giunto alla sua quinta edizione, si propone di fornire un aggiornamento disciplinare su argomenti relativi ai pił recenti sviluppi della chimica, anche in connessione con le altre discipline scientifiche, di contribuire alla formazione degli insegnanti di chimica delle scuole secondarie, di incentivare l'utilizzo del laboratorio nella didattica della chimica e di presentare proposte didattiche innovative, nell'ottica di contribuire all'innovazione dei curricula proposti dagli istituti scolastici e delle metodologie didattiche da essi adottate. Esso č dedicato a 35-40 insegnanti di chimica/scienze (Classi: A012 - Chimica Agraria, A013 - Chimica e tecnologie chimiche, A057 - Scienza degli Alimenti, A060 - Scienze) delle Scuole Secondarie di secondo grado e consiste in cicli di seminari (4 - 6) tenuti da docenti e ricercatori universitari, riguardanti tematiche chimiche di significativo interesse ed elevata interdisciplinarietą e la gestione della sicurezza nei laboratori didattici di tipo chimico e biologico cicli di laboratori didattici (2 - 3), coordinati da esperti, aventi l'obiettivo di progettare e sviluppare metodologie didattiche innovative nell'insegnamento della chimica nella scuola secondaria di secondo grado, con particolare riferimento al ruolo delle attivitą laboratoriali. cicli di 2 - 3 esperienze didattiche svolte dagli insegnanti pertecipanti presso i laboratori didattici del Dipartimento di Chimica dell'Universitą di Modena e Reggio Emilia, sotto la supervisione di docenti universitari e di esperti. laboratori informatici (1 - 2), svolti presso le strutture del Dipartimento di Chimica dell'Universitą di Modena e Reggio Emilia sotto la supervisione di docenti universitari e di esperti.
Impegno previsto: un pomeriggio alla settimana per 6 - 10 settimane, 4 ore per ogni pomeriggio, per un totale di 24 - 40 ore.
La ricaduta formativa delle attivitą svolte verrą valutata tramite una relazione individuale preparata da ciascun partecipante, nella quale verrą proposto e sviluppato uno schema di unitą didattica, prendendo spunto dagli argomenti trattati nel corso.
Il gradimento nei confronti dell'attivitą da parte dei partecipanti sarą valutato tramite l'analisi delle risposte date a questionari.
Tutto il materiale didattico prodotto durante il corso (presentazioni dei seminari, schede relative attivitą di laboratorio) verrą raccolto in un CD che verrą fornito a tutti i partecipanti, in modo che questi possano utilizzarlo nel corso della loro attivitą o condividerlo con altri colleghi.

[Ultimo aggiornamento: 15/10/2014 16:49:04]